lab-on-line - Edulingua - Piattaforma per la formazione on line dei docenti (e degli studenti) di italiano L2/LS



La piattaforma lab-on-line edulingua è un ambiente virtuale di apprendimento studiato per offrire a docenti che si occupano di italiano come lingua straniera o lingua seconda, un fondamentale supporto allo sviluppo della propria professionalità, nonché un luogo di scambio e co-costruzione di materiali utili nella pratica didattica quotidiana.

Nata dall’esperienza dello staff di Edulingua, la piattaforma ha una parte accessibile a tutti dove è possibile reperire e pubblicare materiali utilizzabili in classe o per l’autoapprendimento e una parte riservata agli iscritti che intendono avvalersi di un percorso di formazione totalmente on line o blended.

I moduli offerti abbracciano i principali aspetti della glottodidattica e sono continuamente ampliati con nuove esperienze e arricchiti di nuovi materiali che vengono via via prodotti dalla Comunità di pratica nata attorno al laboratorio di Edulingua.

Oltre che per la formazione dei docenti la piattaforma è strutturata per offrire attività di classe (videoconferenze, work group guidati, momenti di conversazione, ecc.) rivolte soprattutto a studenti stranieri che – guidati dal proprio docente – possono trovare nel lavoro on line con docenti italiani una spinta motivazionale importante nel proprio percorso formativo.
    I nostri corsi
  • Apprendimento e piacevolezza nella classe di italiano per stranieri

    Il gioco e la sfida, la curiosità e la scoperta, il gusto e lo stupore, l'ironia e il coinvolgimento, il ritmo e l'energia, il movimento e l'allegria: idee, tecniche e consigli pratici per fare di ogni lezione un momento speciale e divertente, per noi e per i nostri studenti.LEGGI TUTTO

  • Se non puoi sconfiggerlo, fattelo amico! L'uso dello smartphone nella classe di lingua

    Da sempre considerato come un oggetto di disturbo per le dinamiche di classe, le nuove funzionalità e l'ampia diffusione delle ultime generazioni degli smartphone aprono l'orizzonte verso un nuovo proficuo uso dei cellulari di ultima generazione nella didattica delle lingue, sia in fasi d'apprendimento formale che informale. Nel corso si definirà inizialmente il cosiddetto “m-learning” o “mobile-learning”, un modello di apprendimento in situazioni di mobilità attraverso l’uso di tecnologie portatili; saranno successivamente approfonditi i vantaggi, i limiti e gli attuali usi di tali strumenti in contesto più strettamente glottodidattico, oltre ai possibili scenari futuri. Già oggi, infatti, gli smartphone possono fornire al discente un valido supporto per potenziare le proprie abilità linguistiche soprattutto in fase di autoapprendimento, attraverso applicazioni specifiche facilmente fruibili. Al tempo stesso saranno presentate le nuove funzionalità dello smartphone, attualmente in via di sviluppo e potenzialmente più stimolanti ed efficaci nell’apprendimento linguistico: tra queste sarà data enfasi soprattutto alle applicazioni che consentono di accedere alla “realtà aumentata”, intesa come realtà arricchita da informazioni di tipo multimediale e multisensoriale. Tali usi consentono di utilizzare i cellulari come veri e propri strumenti di una nuova forma di immersione linguistica, che permettono attività di tipo esperienziale e di continua interazione linguistica tra ambiente reale e virtuale. Il corso vuole, infine, dimostrare come gli smartphone siano uno strumento interessante e potenzialmente utile anche nel lavoro quotidiano nella classe di lingua, in situazioni di apprendimento più tradizionalmente inteso. Con questa finalità saranno presentate diverse attività pratiche da riproporre facilmente in classe.LEGGI TUTTO

  • Insegnare italiano come lingua straniera: principi, metodi e tecniche

    Il corso della durata di 16 settimane (4 mesi) è strutturato in due grandi aree: Un percorso che affronta le competenze di base per fornire le adeguate conoscenze della glottodidattica in 4 moduli tutorati ognuno dei quali concluso da una breve verifica. Una serie di “pillole didattiche” per fornire idee e spunti concreti per la didassi quotidiana. 3 tematiche fondamentali presentate attraverso 6 videolezioni accompagnate da attività laboratoriali per consentire ai docenti di mettere a frutto le conoscenze di base trasformandole in operatività immediata per la classe. L’intero corso sarà preceduto da una settimana di “palestra” per far sì che i docenti possano prendere confidenza con il medium tecnologico e fruire poi senza problemi dei materiali, dei video-tutorial e svolgere l’interazione nei forum come classe e o a piccoli gruppi negli appositi wiki. Ogni modulo si apre con una presentazione video da parte del docente-tutor che introduce la tematica, presenta le modalità di lavoro e i principali argomenti da approfondire e “consegna” virtualmente il materiale di lavoro. Ogni modulo è infatti corredato di una breve dispensa che guida nell’approfondimento delle tematiche affrontate e permette la focalizzazione di spunti di discussione per il forum, costantemente tutorato.LEGGI TUTTO

  • Anno 2015: “professione docente”. Nuove prospettive per l’insegnamento dell’italiano a stranieri

    Lo “studente al centro ” è la parola d’ordine della glottodidattica dei nostri giorni, ma ha squilibrato la situazione: da un ipercentrismo sul docente si è passati a quello sullo studente, quasi che il docente fosse una figura insignificante nel processo di apprendimento/insegnamento linguistico... Per questo, il corso di aggiornamento proposto dal team Edulingua, avvalendosi di formatori ed esperti delle principali università e istituzioni del settore, vuole provocatoriamente riportare l’attenzione sul docente di italiano a stranieri quale figura comunque cardine, sulla quale si investe poco in termini di formazione e di valorizzazione del percorso, nonché sull’identità di un ruolo privo a tutt’oggi di un riconoscimento normativo. Osservare il docente in azione, discutere all’interno di una comunità di pratica e focalizzare la crescita della nostra figura professionale, è obiettivo principe del corso, che avrà come argomenti di riferimento:
    - Imparare ad insegnare... alla scoperta dell’ inter-teaching.
    - Stili di apprendimento e stili di insegnamento.
    - Un portfolio per la formazione del docente di lingue.
    - Gli ‘elementi’ della comunicazione didattica.
    - La valutazione: insegnante ‘giudice’ o insegnante ‘formatore’.
    - Tecniche di insegnamento: strumenti o elementi chiave della glottodidattica?
    - Il docente in un contesto formativo: l’importanza della struttura scolastica.
    - Un insegnante per tanti pubblici o tanti insegnanti per tanti pubblici?
    - La ricerca della qualità nell’insegnamento delle lingue.LEGGI TUTTO

  • Tecnologia e didattica della letteratura nella classe di lingua italiana

    L’incredibile e rapido sviluppo delle nuove tecnologie – in generale e nello specifico nella didattica delle lingue – chiede agli insegnanti una seria riflessione per giungere, tramite solide basi teoriche che diano giustificazione ad un agire, troppo spesso improvvisato e dettato dalla novità del momento, volto a proposte operative concrete ed efficaci sia sul piano motivazionale che cognitivo. Il corso, dopo una breve e mirata riflessione teorica, intende offrire proposte concrete nell’utilizzo di materiali didattici pensati per supporti multimediali con particolare riferimento all’insegnamento della letteratura quale tramite fondamentale (ma anche accattivante e moderno) per la conoscenza della lingua e della cultura italiana.LEGGI TUTTO

  • “La grammatica in pratica: strumenti, modalità e percorsi per la classe di italiano LS

    Il corso raccoglie tutti i materiali presentati durante il Corso di aggiornamento per insegnanti di italiano L2/LS, svolto in presenza nella sede di Castelraimondo dal 1 al 7 marzo 2013. Attraverso 8 lezioni modulari, abbiamo cercato di analizzare un argomento tanto noto, quanto centrale nell’insegnamento, quello relativo alla grammatica. Amata e odiata, a volte identificata con l’intera competenza linguistica, a volte sacrificata sull’altare della comunicazione a tutti i costi: come “fare grammatica” rimane comunque uno degli argomenti più dibattuti, controversi e interessanti per un docente di lingua. Lo scopo del corso, in modo molto esplicito, è quello di riflettere sulle attuali teorie e tendenze didattiche, con l’obiettivo di costruire insieme un vasto repertorio di tecniche, modalità di lavoro e attività pronte per un efficace riutilizzo in aula, a partire dalla scelta dell’input fino alla valutazione della competenza morfo-sintattica.LEGGI TUTTO

  • Insegnamento e Nuove Tecnologie nelle classi ad abilità differenziate

    Corso d'aggiornamento per docenti dell'Istituto Comprensivo Tacchi Venturi di San Severino Marche (MC). Il corso mira ad ampliare i presupposti teorici, a sviluppare ed a sperimentare tecniche glottodidattiche relative alla gestione della classe ad abilità linguistiche differenziate, attraverso la semplificazione del compito e dell'input linguistico. Il percorso formativo sarà inoltre basato interamente sull'uso delle nuove tecnologie, al fine di sviluppare maggiore competenza sull'uso degli strumenti multimediali nella didassi, nella ricerca-azione e nella condivisione dei materiali tra docenti. LEGGI TUTTO

  • GLOTTODIDATTICA 1: La motivazione nell’apprendimento, fra centralità teorica e necessità pragmatica

    Questo corso si svolge intorno ad uno dei concetti chiave della didattica delle lingue straniere, quello della motivazione. Al di là dei riferimenti teorici già noti e spesso abusati in ambito glottodidattico, il corso mira a ricollocare il contesto d’insegnamento in un ambito umanistico- affettivo, in cui la motivazione del discente è frutto di tecniche specifiche e dell’accurata selezione dei materiali da presentare in classe. LEGGI TUTTO

  • GLOTTODIDATTICA 2: “Percorsi creativi e affettivi dell’apprendimento linguistico: nuovi orizzonti glottodidattici nell’insegnamento dell’italiano L2/LS”

    Il corso presenta una ricca serie di modelli, percorsi e attività finalizzate al coinvolgimento attivo dello studente nella classe di lingua, con l’obiettivo di incrementare gli spazi di partecipazione diretta e di interazione creativa dei discenti all’interno dell’Unità Didattica. Secondo un approccio “realmente” induttivo, i diversi moduli dimostreranno come gli obiettivi linguistici possono essere raggiunti più efficacemente attraverso la collaborazione, le ipotesi e le inferenze tra studenti, piuttosto che secondo le modalità classiche della lezione frontale tradizionale.
    LEGGI TUTTO

  • GLOTTODIDATTICA 3: “Le varietà in contesto didattico: approcci tradizionali e nuovi orizzonti”

    Questo corso ha l’obiettivo di sviluppare nei docenti una maggiore consapevolezza sociolinguistica nell’insegnamento dell’italiano a stranieri. Rispetto alle varietà del registro linguistico, solitamente affrontate fin dalle prime fasi dello studio di una lingua, altri esempi di varietà sociolinguistiche sono spesso trascurate, specialmente quelle diatopiche. Definire contesti e obiettivi sociolinguistici consente di rivedere il concetto stesso di errore nella produzione orale e scritta degli studenti, suggerendo nuove modalità di correzione.
    LEGGI TUTTO

  • Progetto “Peer tutor(ac)ing”: per chi non rinuncia a gareggiare nella scuola

    Il progetto, promosso dall’IPIA “Pocognoni” di Matelica, vuole promuovere la realizzazione di un percorso in cui i ragazzi siano protagonisti assoluti nella produzione di un “prodotto didattico” intimamente collegato ad una maggiore conoscenza della lingua italiana e mirato a fornire quelle competenze tecniche necessarie a chiunque voglia avvicinarsi al mondo dello sport. Al centro dell’input di avvio un lavoro sulla lingua italiana attraverso l’analisi di materiale didattico particolarmente motivante [testo di riferimento “L’italiano nel pallone” di Luca Di Dio, Carlo Giordano] che offre dinamiche di comprensione testuale, approfondimento lessicale, focus sulle principali regole e tipologie scrittorie attraverso attività ludiformi che hanno per tema portante il calcio. Il tutto per fornire un modello che – sotto la guida del team Edulingua – possa poi portare i ragazzi a cimentarsi in prima persona in dinamiche autoriali. Il progetto intende altresì mettere a frutto quella dinamica estremamente positiva di creazione di rete di collaborazioni sul territorio ai fini di un’ottimizzazione delle risorse e la promozione di proficue collaborazioni tra professionalità e realtà operanti nel sociale e nel settore dell’istruzione. LEGGI TUTTO

  • Spazio studenti: attività di e-learning per la lingua italiana

    Oltre la classe ‘fisica’… l’importanza che riveste l’interazione attraverso una piattaforma di apprendimento per l’esercizio della lingua ha spinto il team Edulingua alla creazione di uno spazio stabile di palestra on line per tutti gli studenti che possono “completare” il percorso di vacanza-studio anche attraverso attività tutorate di pratica dell’italiano (in questo caso scritto) per un maggiore sviluppo della competenza linguistico-comunicativa.LEGGI TUTTO


pulsante la registrazione alla piattaforma
Skip LoginSkip Calendar

Calendar

Sun Mon Tue Wed Thu Fri Sat
            Today Saturday, 1 October 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31      
Vuoi pubblicare un materiale didattico che hai prodotto?
Skip Course categories

Course categories